Golpette per tutti…

Questo è un blog di cucina. Di musicucina, se proprio vogliamo essere puntigliosi. Però concedetecelo: mesi a leggere articoli, rivedere stralci di conferenze online, ANSimare di fronte agli aggiornamenti ANSA per le sorti del Paese, interrogarsi su chi meritasse ancora un briciolo di fiducia e… Signore e Signori, siamo di nuovo qui. Allo stesso, identico, surreale, deprimente, maleodorante punto di prima. Incredibile. C’è chi parla di golpe e golpettini, chi rimpalla la golp… pardon, la colpa all’altro e chi a forza di citare giaguari ha finito per fondare uno zoo, invece che un partito. Sta di fatto che, tanto per restare in tema naturalistico, il lupo perde il pelo ma non il vizio (qualcuno perde i capelli, per la verità, ma tanto per quelli ci sono implantologia e attaccature posticce disegnate ad arte).
In attesa dell’elezione del nuovo (…) Presidente del Consiglio, noi abbiamo trovato un’unica soluzione alternativa all’emigrazione forzata: consolarci con le golpette. Buon appetito, Italia.
polpette di piselli 1polpette di piselli 4
INGREDIENTI x 3-4 persone:

  • 200 g di piselli già cotti
  • 3 pomodori secchi sott’olio
  • 2 patate di medie dimensioni cotte al vapore o bollite
  • 2 C di lievito alimentare in scaglie
  • 1 C scarso di curry
  • 2 C di maizena
  • 1 C di olio evo
  • 1 C di prezzemolo tritato
  • pangrattato qb
  • sale qb

Unire in una ciotola piselli, pomodori secchi, patate, lievito, curry, maizena, olio e prezzemolo e frullare. Aggiustare di sale e aggiungere pangrattato finché l’impasto non sarà morbido ma facilmente modellabile, quindi non troppo appiccicoso. Rivestire una teglia di carta da forno e formare delle polpette delle dimensioni di palline da ping-pong, facendole rotolare tra i palmi delle mani. Passarle nel pangrattato e disporle sulla teglia, schiacciandole leggermente con il palmo della mano. Cuocere in forno a 200°C per 20 minuti circa.
polpette di piselli 2Se poi vi sentiste già abbastanza “oppressi” dalla situazione politica, potete sempre evitare di schiacciarle e fare così…
polpette per blog

Ascolto del giorno: Giorgio Gaber

Ciao ciao!
NdC

About these ads

  1. La domanda che mi sorge spontanea è : rimangono abbastanza morbide dopo la cottura al forno ? Il mio timore quando faccio polpette o crocchette è che diventino armi improprie. So che in questo momento storico tormentato che stiamo attraversando potrebbero fare comodo per riportare un po’ di sale in zucca a certa gente, ma in casa mia , si sono un po stufati dei miei esperimenti “polpettosi” e non vorrei diventare il futuro bersaglio da colpire!!!!! Scusate, ma ho bisogno di garanzie!!!! grazie!

    • Ciao Nichy! Perdona la risposta tardiva, ma siamo stati diversi giorni fuori :-). Queste rimangono molto morbide, garantito! Basta non aggiungere troppo pangrattato e lasciare l’impasto modellabile ma bello umido. Facci sapere, buona domenica!

  2. Fantastiche golpette!!!! adoro polpettare ma sopratutto mi piace sfruttare il frigorifero in questa operazione…. certo che noi vegani siamo fortunati, nessuno sa gustare e confezionare le golpette come noi!!!!

  3. per fortuna le tue golpette ad estorcerci un sorriso ed un assaggio, perche’ sul resto e’ meglio stendere un velo pietoso, soprattutto perche’ , se ci si pensa, da quando hai scritto il post ad oggi la situazione non pare mutata gran che’… pero’ si deve mangia’ ed almeno noi questo proviamo a farlo al meglio ;)

  4. eh no, non è giusto associare queste golpette ad una situazione così triste!sono così simpatiche, belle e appetitose… non se lo meritano!
    p.s.: ho visto e sentito qualcuno al concerto del primo maggio! *meraviglia&emozioni*

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...